N. 7 (2021): Soggetti transnazionali e identità interculturali: il viaggio e il Sud Globale
Articoli

Colonialità dello spazio e inglesi nell’estremo sud europeo contemporaneo

Luigi Cazzato
Università  degli Studi di Bari
Gold Antique Compass

Pubblicato 2022-03-31

Come citare

Cazzato, L. (2022). Colonialità dello spazio e inglesi nell’estremo sud europeo contemporaneo. De Genere - Rivista Di Studi Letterari, Postcoloniali E Di Genere, (7), 73–90. Recuperato da https://www.degenere-journal.it/index.php/degenere/article/view/153

Abstract

Il tentativo del presente saggio è quello di intrecciare in maniera contrappuntistica scritture di viaggio o memoir di autori contemporanei (inglesi e italiani) nello spazio europeo meridionale (“della differenza imperiale interna”: Tlostanova 2018) e considerazioni sia sulla formazione dell’identità culturale (Hall 1990) sia sulla contrapposizione centro-periferia (colonialità dello spazio). Quest’ultima ha caratterizzato da sempre la storia imperiale europea, la storia della colonialità del potere (Quijano 2010) e, dunque, il presente postcoloniale. In altre parole, si tratta di affrontare la questione della periferia dal punto di vista dello spazio geografico e da quello dello spazio letterario, quando quest’ultimo viene considerato periferico come genere o quando prodotto da autori periferici, non appartenenti a nessun canone. Il tutto all’ombra dei movimenti del Sud globale.